I Led e l'ambiente

  • Stampa

Led, un futuro luminoso e pulito più illuminazione a minor costo

Lo studio del Fraunhofer: le lampadine saranno più piccole e capaci. Con i transistor di nitruro di gallio costeranno anche meno.

LE LAMPADINE a Led in futuro saranno più compatte e luminose, ma anche più economiche e in grado di consumare meno energia. Lo assicurano i ricercatori dell'Istituto Fraunhofer di Friburgo, che hanno messo a punto una lampadina dove il silicio dei transistor è sostituito dal nitruro di gallio.

Le Lampadine a Led non contengono sostanze nocive, consumano poca energia e durano dalle 15mila alle 50mila ore. Tuttavia hanno un punto debole: sono molto sensibili alle variazioni e ai picchi di potenza e per questo hanno bisogno di un driver che assicuri una fornitura di energia costante. Il driver, che prende la corrente alternata dalla rete elettrica di casa e la trasforma in corrente continua a un voltaggio ridotto, influenza sia il rendimento luminoso sia la durata delle lampadine.

I ricercatori hanno sostituito i transistor standard di silicio con quelli di nitruro di gallio, scoprendo che i driver sviluppati con questo semiconduttore sono risultati in grado di lavorare a corrente, tensione e temperatura più elevate. Inoltre, la velocità di commutazione è risultata 10 volte superiore a quella dei transistor in silicio, consentendo di ridurre le dimensioni di bobine e condensatori incorporati nei driver per l'immagazzinamento dell'energia.

Grazie a questo, spiega Michael Kunzer dell'Istituto Fraunhofer, "la lampadina a Led può diventare più economica, leggera e compatta, fornendo più illuminazione". Se il flusso luminoso delle lampadine a Led con componenti di silicio è di mille lumen, con il nitruro di gallio si arriva a 2.900 lumen. "Il 20% del consumo di energia a livello mondiale può essere attribuito alla luce", sottolinea Kunzer. "In linea di principio, maggiore è il rendimento luminoso, minore è il consumo energetico. Se si pensa che nel 2020 i Led si saranno ritagliati una quota di mercato vicina al 90%, si capisce quale ruolo possano svolgere nel proteggere l'ambiente".

Ecosostenibilità ambientale

Dopo aver parlato del risparmio economico, che sicuramente influisce sulle tasche dei consumatori bisogna considerare un altro aspetto che forse è il più importante: il ridotto impatto ambientale. Infatti l’illuminazione a LED non contenendo gas nocivi e tossici rispetta l’ambiente circostante ed è dunque ecosostenibile.
Inoltre, con l’utilizzo dell’lluminazione a LED a discapito delle vecchie lampade a incandescenza, si ottiene una sostanziale riduzione dei consumi di energia elettrica. In poche parole si contribuisce a combattere l’inquinamento del pianeta.

Il risparmio energetico va preso in considerazione non solo per combattere l’inquinamento atmosferico e ambientale ma anche per motivazioni legate alla difficoltà crescente di reperimento dei combustibili. Non bisogna tralasciare anche questioni legate alla salute poiché le lampade a LED, a differenza di quelle tradizionali, non contengono i suddetti agenti inquinanti dannosi per la salute. I LED contengono al loro interno solamente polvere di silicio e sono totalmente privi di mercurio e di piombo.

Il LED porta anche una riduzione dell’inquinamento luminoso poiché non emette alcuna radiazione ultravioletta che è dannosa per la pelle e nessuna radiazione infrarossa, che può essere dannosa alla retina per esposizioni dirette.

Insomma, è di fondamentale importanza assumere comportamenti più responsabili e più consapevoli, perché così facendo, non solo il singolo bensì tutta la collettività ne beneficerà. Oltre ad un maggiore risparmio nella bolletta di energia elettrica i consumatori godranno di minore inquinamento e maggiore benessere, ponendo le basi per un futuro ecosostenibile.

 

 

Altro in questa categoria: Lampada da tavolo a Led Circus »

Log in

create an account

fb iconLog in with Facebook